Noleggio del sollevatore telescopico per la supernave

Pubblicato su

Un Merlo a bordo.

Il recente noleggio del sollevatore telescopico Merlo P120.10 HM Cofiloc – Kiloutou è sicuramente particolare.

La macchina è salita a bordo di una supernave, che per alcuni giorni ha ormeggiato presso le banchine del terminal TIV di Porto Marghera.

Si tratta di una cosiddetta deck carrier ship lunga 152 e larga 38 metri.

Un vero gigante il cui compito consiste nel carico e trasporto di alcuni mega colli ad alto contenuto ingegneristico, realizzati da un’azienda locale.

ROBUSTO, POTENTE E FACILE DA MANOVRARE

Progettato per il sollevamento di grandi portate e quindi dalla stazza decisamente robusta, il sollevatore Merlo P120.10 HM sembra un puntino arancione sul ponte dell’enorme porta container.

La macchina, che pesa 17.2 tonnellate e ne solleva 12, delle quali 7 alla massima altezza di 9.40 metri, è stata impiegata nella predisposizione dell’area destinata ad accogliere l’imponente e importante carico.

Abituato a muoversi su terreni fangosi, zone montane e spazi angusti, il sollevatore ha operato senza problemi sull’ampio ponte, agevolato anche dalle tre modalità di sterzata.

CARICO SEMPRE SOTTO CONTROLLO 

Per il sollevamento e la movimentazione il Merlo P120.10 HM ha utilizzato un gancio su zattera adeguato alla sua portata nominale.

A rendere sicura ogni operazione ci ha pensato il Merlo Controllo Dinamico del Carico (MCDC): il sistema di sicurezza che identifica il peso e la posizione del carico sollevato e ne calcola l’indice di stabilità.

Se questo dovesse raggiungere il limite di sicurezza, il sistema impedisce automaticamente movimenti che potrebbero comportare il ribaltamento del mezzo.

L’operatore ha così il tempo di rientrare nei parametri.

Infine, grazie alla trasmissione idrostatica e la traslazione laterale del braccio, il posizionamento del carico può essere effettuato con precisione millimetrica.

MOLTA ENERGIA A BASSI CONSUMI 

Il gravoso impegno sulla supernave ha richiesto al sollevatore molte energie, che il motore da 145 CV Tier 4 Interim a gestione elettronica con tecnologia Eco Power Drive ha gestito in modo ottimale.

Questa, infatti, regola automaticamente i giri motore in base alle condizioni operative, riducendo il consumo di carburante fino al 18 per cento.

A proposito di Kiloutou

Il Gruppo Kiloutou, quarta azienda del settore noleggio in Europa e maggiore player nel noleggio di attrezzi in Francia, fornisce soluzioni di prodotti e servizi a una clientela molto diversificata: importanti clienti nazionali, aziende di costruzione, artigiani, comunità e amministrazioni, industrie, servizi e PMI. Il Gruppo Kiloutou dispone di un’offerta tra le più complete del mercato con circa 1000 referenze e più di 250.000 materiali in vari settori: attrezzatura per il sollevamento del personale, movimento terra e costruzione, lavori strutturali e di rifinitura, veicoli commerciali ed eventi. Con un fatturato di 606 milioni di euro nel 2017 e una forza lavoro di 6000 persone in Europa, Kiloutou continua il suo sviluppo e ora presenta una rete di 440 agenzie in Francia, incluse 50 specializzate in edilizia e 30 situate nel centro città. La rete ha anche 30 filiali in Polonia, 19 in Spagna, 3 in Germania e 20 in Italia.

Potresti essere interessato a

Il Gruppo Kiloutou espande la presenza in Europa con due acquisizioni in Portogallo e Danimarca

Il Gruppo Kiloutou ha acquisito Grupo Vendap in Portogallo e Holbæk Lift in Danimarca. Con 40 anni di attività e […]

Leggi di più
Pubblicato su

NOLEGGIO PIATTAFORME AEREE: CHE MODELLO SCEGLIERE?

Piattaforma a colonna, a pantografo, piattaforme tipo ragno o autocarrate. Esistono molti tipi e modelli di PLE (Piattaforme di Lavoro […]

Leggi di più
Pubblicato su

Noleggiare un escavatore cingolato o gommato?

Escavatore cingolato: la soluzione per tutti i tipi di terreno Gli escavatori, in particolare gli escavatori cingolati, sono utilizzati molto […]

Leggi di più
Pubblicato su

MACCHINE E ATTREZZATURE: MEGLIO L’ACQUISTO O IL NOLEGGIO?

I lavori di costruzione e manutenzione di ogni genere, le demolizioni o la manutenzione del territorio, richiedono macchine e attrezzature […]

Leggi di più
Pubblicato su

Formazione Kiloutou-Elevo: lavoriamo per una cultura della sicurezza

Nel parlare di sicurezza in cantiere non si può prescindere dall’affrontare il tema della formazione; un tema di drammatica urgenza di fronte […]

Leggi di più
Pubblicato su

La piattaforma articolata 1250 AJP di Kiloutou nel cuore del nuovo ospedale di Montecchio Arzignano

A Montecchio Maggiore (VI) è in corso la costruzione del nuovo Ospedale di Montecchio-Arzignano, la cui prima fase, iniziata nel […]

Leggi di più
Pubblicato su